VACCINI: IL GOVERNO GARANTISCE LA PRIORITA' AI PIU' FRAGILI

L' ANED HA DICHIARATO: "Siamo felici per i 100.000 dializzati e trapiantati". Dal sito internet WWW.ANED-ONULS.IT




A qualche settimana dalla consegna di 15mila firme da parte di ANED al Ministero della Salute, Roberto Speranza dà il via libera alle modifiche al nuovo piano nazionale di vaccinazione contro il Covid–19, garantendo percorsi prioritari per le persone più fragili, tra cui trapiantati e dializzati.

Una decisione in linea con quanto richiesto da tempo dall’Associazione nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto, a tutela della salute di 100mila persone.

“Questa – spiega Giuseppe Vanacore, presidente di ANED onlus è una vittoria straordinariamente importante, destinata a cambiare la vita di decine di migliaia di persone. Chi ha subito un trapianto e chi è costretto a sottoporsi a emodialisi per tre volte a settimana ha fino a 4 volte più possibilità di morire, nel caso contragga il Covid. Una spada di Damocle che ora può essere spazzata via, grazie alla protezione garantita dal vaccino. Ci siamo battuti a lungo, avevamo pronte altre 10mila firme da consegnare al ministro, ma siamo felici che non ce ne sia stato bisogno. Finalmente possiamo dare questa bella notizia ai pazienti e ai loro familiari”.

Attualmente, nei circa 600 centri dialisi, pubblici e privati, presenti sul territorio italiano sono in cura 47.827 persone, delle quali 5.200 in dialisi domiciliare peritoneale. A queste vanno aggiunte circa 9.000 persone in attesa di trapianto e oltre 30.000 trapiantati.

5 visualizzazioni0 commenti
 
 
 
 
 
 

©2015 Video M Italia