SEN. VITALI: "NO APPOGGIO CONTE TER, MAGGIORANZA DOVREBBE RICOMPATTARSI"

Dal Profilo Facebook del Senatore LUIGI VITALI



"Se proprio dobbiamo essere precisi ho lasciato Forza Italia nel luglio del 2019 e godo dell'ospitalita' di Annamaria Bernini. Diciamo che sono in posizione critica con Forza Italia ma sono nel centrodestra". Quindi non migra nella maggioranza di Governo? "Cerchiamo di essere chiari: ci sono stati approcci da parte delle forze di maggioranza che hanno contattato me come tanti altri colleghi in questi giorni di crisi, ma non ho intenzione di appoggiare l'Esecutivo perche' dovrei rinnegare 40 anni di professione e 25 di attivita' parlamentare". La voce di Luigi VITALI, senatore pugliese di origini tarantine, e' serena e ride quando gli si fa notare che i giornali questa mattina lo danno tra i transfughi in soccorso del Conte ter. "Mi risulterebbe difficile", dichiara alla Dire l'ex commissario regionale pugliese degli azzurri, specificando che mercoledi' prossimo in Aula non potra' votare a favore della relazione sullo stato della Giustizia che presentera' il ministro Alfonso Bonafede. "È un ostacolo insormontabile la relazione - afferma deciso - e mercoledi' sara' chiaro a tutti, come sara' chiara anche la mia posizione". VITALI poi aggiunge una riflessione: "Non e' opportuno andare a votare in questo periodo di pandemia e profonda crisi economica. La maggioranza che ha creato la crisi politica dovrebbe ricompattarsi e risolvere il problema che ha creato da sola. Serve buon senso politico per uscire dallo stallo che, a quanto pare, scarseggia".

73 visualizzazioni0 commenti
 
 
 
 
 
 

©2015 Video M Italia