LUNEDÌ 21 GIUGNO 2021 SARÀ PRESENTATO L’EVENTO “RISCOPRIRE IL PIACERE DELLA MERAVIGLIA”

La presentazione si svolgerà alle ore 12,00 in piazza Odegitria, 4 - davanti alla Cattedrale di Bari - presso l’Associazione Slow Travels


Prende avvio una nuova, affascinante e doverosa avventura: “Riscoprire il piacere della meraviglia”, con il percorso di sensibilizzazione - lanciato dalla Compagnia degli Exsultanti - per strutturare iter e dossier di richiesta per il riconoscimento de ”I Rosoni di Puglia” quale Patrimonio Mondiale UNESCO.

Un lavoro dai tempi lunghi e dai contributi plurali, che vedrà protagonista un ventaglio largo di soggetti istituzionali, e sarà arricchito - nonché animato - dai contributi di associazioni culturali e singole persone, e che partirà con la costituzione di un Comitato Scientifico: motore propulsore per l’articolata e qualificata produzione di materiale di studio, necessaria e propedeutica alla richiesta che interesserà ben 33 rosoni pugliesi.

Una galassia di bellezza e di meraviglia, un autentico percorso di luce che si dipanerà lungo un asse territoriale poggiato su tre cantiche: il Rosone della Cattedrale di Troia (Fg), il Rosone della Cattedrale di Ostuni (Br) e il Rosone della Cattedrale di Otranto (Le), per proiettare un canto corale insieme ad altri 30 rosoni, in funzione delle rispettive peculiarità.

Al completamento della formazione del Comitato Scientifico, seguirà l’individuazione della lista dei Rosoni componenti il progetto e la definizione formale delle linee guida di questa prima fase, con la conferma dei soggetti coinvolti ai massimi livelli (ANCI per i Comuni, CEI per le Diocesi, Rettori per le Università, MIC etc.).

La conferenza stampa di presentazione delle linee generali del progetto e dei primi componenti del Comitato Scientifico è fissata alle ore 12,00 di lunedì 21 giugno 2021 (Solstizio d’Estate), in piazza Odegitria, 4 davanti alla Cattedrale di Bari, presso l’Associazione Slow Travels.

Interverranno: Raffaele Piemontese - Vicepresidente e Assessore Regionale, Aldo Patruno - Direttore Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, Corrado Petrocelli - Magnifico Rettore Emerito UNIBA e Rettore dell’Università di San Marino, Antonio Decaro - Presidente ANCI e Sindaco di Bari,

Antonio V. Gelormini - Presidente della Compagnia degli Exsultanti, Massimo Danza - Agenzia MD, Pasquale Ruggieri - Presidente Associazione Slow Travels.

Sono stati invitati: Michele Emiliano - Presidente Regione Puglia, Loredana Capone - Presidente Consiglio Regionale, Massimo Bray - Assessore Regionale, Marcello Gemmato - Deputato e Segretario della XII Commissione (Affari Sociali), Maria Piccarreta - Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari, Marina Lalli - Federturmo, Mons. Giuseppe Satriano - Arcivescovo Diocesi Bari/Bitonto, Mons. Giuseppe Favale - Delegato CEI Puglia per i Beni Culturali e l'Edilizia di Culto.

Il concetto grafico del progetto - realizzato da Massimo Danza - si è focalizzato sull'ideazione di un Rosone che raccoglie gli elementi identitari di diversi Rosoni di Puglia, per essere rappresentativo di tutti ad un tempo e di nessuno in particolare.

La scelta di incorporare la “i” plurale nella “R” identitaria, testimonia la coralità del riconoscimento nell’unicità di una concentrazione tutta pugliese degli esemplari architettonici, di radice romanico-gotico, con testimonianze di taglio barocco e spesso arabeschi d’influenza moresca.

Infine, il payoff dantesco, con l’ultimo endecasillabo della Divina Commedia, vuole riassumere - col verso finale del Paradiso - l’intima relazione tra l’azione filtrante e quella moltiplicatrice degli stessi Rosoni con la luce: entità evidente ma impalpabile, nonché vero tramite tra il divino e il terreno (e viceversa): con la forza dell’Amor che tutto move…

Il canto sarà corale e la meraviglia tornerà ad accendere lo stupore!

7 visualizzazioni0 commenti