"LEGA SALVINI PREMIER" DI VILLA CASTELLI: DISAGI GESTIONE DAD E VACCINI

Di seguito, il Comunicato Stampa dei Consiglieri di Opposizione del Comune di Villa Castelli Lucia Trinchera e Franco Pietro



Durante questi mesi complessi per tutti, come Consiglieri di Opposizione del Comune di Villa Castelli, abbiamo volutamente evitato qualsiasi forma di protesta o di appunto rispetto alla gestione sanitaria locale per l'emergenza epidemiologica da COVID-19. L'abbiamo fatto in quanto perseguiamo, come tutti, l'obiettivo prioritario di archiviare il prima possibile questo momento tragico, che la comunità vive. Tuttavia, la comparsa di nuove varianti del Coronavirus a cui assistiamo in queste ore, sembra rigettarci nello sconforto di un momento già in precedenza vissuto. Si fanno strada l'esigenza e la probabilità di un nuovo lockdown. Ad aggravare la situazione sicuramente vi è la carenza sul fronte dei vaccini, che diventa ancor più grave se si volge lo sguardo alla tutela delle fasce più fragili della popolazione, per le quali, finora, poco o nulla è stato fatto, a tale riguardo Villa Castelli ad oggi risulta scoperta di un'area destinata alla vaccinazione, a differenza di realtà limitrofe che hanno già provveduto in tal senso.

A tutto ciò, si aggiunge l’inadeguatezza della classe dirigente che con l'ennesimo provvedimento colpisce in modo scorretto ed incauto le famiglie e l'istituzione scolastica, a Villa Castelli e in tutta la Puglia. Il copione è noto: con un'ordinanza si decide la chiusura delle scuole per l'indomani e le famiglie ne vengono a conoscenza poche ore prima, via chat, in tarda serata. Per mamme lavoratrici e per genitori che da stamattina non sapranno a chi affidare i loro bimbi si tratta di un disagio inaudito, allargato anche alla Scuola dell'infanzia. Trovo irrispettosa la solita comunicazione fatta all'ultimo minuto, via social network, dal Sindaco Barletta, aggravata dal fatto che la situazione dei contagi a Villa Castelli e le intenzioni del Governatore Michele Emiliano fossero ben note da tempo, pertanto riteniamo che tale provvedimento andasse preso e comunicato con un ragionevole preavviso.

Un altro grave problema riguarda la DAD: a Villa Castelli, a fronte delle 5 ore di lezione che ad ogni studente dovrebbero essere garantite, se ne offrono appena 2. Questo, perché i nostri istituti scolastici non dispongono di linee internet efficienti e pertanto i professori sono costretti ad alternarsi nelle ore di lezione. E' di una gravità estrema e fa cogliere la scarsa attenzione di chi ci governa verso priorità importanti, che costringono i nostri figli a dover scegliere tra il diritto alla salute e quello altrettanto importante dell’ istruzione. Come Consiglieri di Opposizione, già lo scorso anno, avevamo fatto presente ciò, e pertanto oggi non si può neanche invocare la giustificazione di una situazione che non ha più carattere di emergenza, ma appartiene ormai alla quotidianità e pertanto ampiamente prevedibile. Bisognava perciò attrezzarsi in tempo. Siamo costretti a tornare sulla questione ed a chiedere il potenziamento immediato della connessione Wi-Fi negli istituti e, in diverse zone di Villa Castelli in cui, ad oggi, è ancora e del tutto assente.


I consiglieri di opposizione “Lega Salvini premier”

Lucia Trinchera e Franco Pietro

22 visualizzazioni0 commenti