EDIFICIO PESSINA, ABBATTIMENTO BARRIERE ARCHITETTONICHE

OSTUNI


Tra le 238 offerte giunte al Sua (stazione unica appaltante) della provincia di Brindisi, il soggetto aggiudicatario, è stato individuato nell’azienda “Vitale Francesco” di Ceglie Messapica, per un importo di 260mila euro, compresi gli oneri di sicurezza. In particolare, nel progetto è prevista la realizzazione di due collegamenti verticali non meccanizzati fra i due padiglioni destinati a scuola dell’infanzia e refettorio; un collegamento verticale meccanizzato per diversamente abili tra piano seminterrato, piano rialzato e piano primo, la realizzazione di cappotto esterno sui padiglioni della scuola per l’infanzia, sostituzione infissi esterni dei padiglioni destinati a scuola dell’infanzia con infissi di nuova fornitura a taglio termico. Saranno realizzate anche rampe per diversamente abili.


«Questi lavori sono stati stabiliti per risolvere in maniera definitiva il problema dell’utilizzo del refettorio da parte di tutti i bambini senza dover uscire all’esterno. Questa carenza - spiega Francesco Palmisano, assessore ai lavori pubblici del comune di Ostuni- sopravvenuta alla costruzione originaria ed a seguito della realizzazione dei due nuovi padiglioni, è stata oggetto di diversi problemi tra istituzioni Asl di Brindisi, comune e scuola, giacché, soprattutto nel periodo invernale, comportava la necessità, per le sezioni che usufruivano dei due predetti padiglioni, di attraversare il cortile esterno scoperto, esponendo i bambini alle intemperie invernali». Per superare questi inconvenienti, erano state emesse delle ordinanze sindacali, affinché gli alunni delle classi che avevano problemi a raggiungere l’area mensa, potessero mangiare in classe.

0 visualizzazioni
 
 
 
 
 
 

©2015 designed and created  Carone Francesco