BARLETTA ANDRIA E TRANI: FERMATI INDIZIATI DELL’OMICIDIO LASALA, PLAUSO DEL PREFETTO AI CARABINIERI


All’esito di un’ininterrotta attività d’indagine e di articolate ricerche, i Carabinieri di Barletta hanno sottoposto a fermo due persone ritenute indiziate dell’omicidio del 24enne Claudio Lasala, nella notte tra il 29 ed il 30 ottobre a Barletta.

“Compiacimento per l’incessante, capillare ed efficace attività investigativa dei Carabinieri, sotto la guida del Comandante provinciale Col. Alessandro Andrei” è stato espresso dal Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante.

“Come avevamo anticipato in occasione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, riunitosi sabato scorso poche ore dopo l’omicidio, la risposta dello Stato è stata immediata, non solo nel disporre controlli mirati e straordinari, ma anche per assicurare in tempi rapidi alla Giustizia i responsabili. L’attenzione delle Forze di Polizia del territorio, con il coordinamento della Prefettura, continuerà ad essere massiccia e costante nell’attività di prevenzione e contrasto ad ogni forma di criminalità” ha proseguito il Prefetto, che ha voluto elogiare “l’incessante ed encomiabile operato di tutte le Forze dell’ordine che, negli ultimi giorni, hanno visto i Carabinieri individuare in tempi rapidi i presunti responsabili dell’omicidio Lasala, gli uomini della Polizia di Stato sventare a Barletta il suicidio di una donna sopraffatta dalla disperazione dopo aver perso il lavoro durante la pandemia e la Guardia di Finanza individuare circa 290 percettori indebiti del reddito di cittadinanza”.

34 visualizzazioni0 commenti