BARELLE PERRINO: NESSUN ERRATO ACQUISTO


In risposta alle dichiarazioni rilasciate dal consigliere regionale Luigi Caroli, la Asl precisa che quello che è accaduto all'ospedale Perrino questa mattina non si può ricondurre a un acquisto sbagliato da parte dell'azienda sanitaria, ma di un caso di “aliud pro alio”: la ditta fornitrice ha consegnato un articolo diverso da quello scelto dalla struttura responsabile degli acquisti e indicato nell'ordine.

Come accade in questi casi, in ogni ambito del pubblico e del privato, è partita la contestazione per la merce non richiesta che è stata rimandata indietro in attesa dell'arrivo delle barelle indicate dalla Asl. La situazione, semmai, dimostra l'attenzione che il personale incaricato presta in questi casi, evitando di acquisire dispositivi non conformi o inadatti all'utilizzo. La catena degli eventi che hanno portato al reso della merce è stata seguita sulla base di una relazione richiesta dalla direzione strategica, necessaria a ricostruire passo per passo l'intera vicenda.

32 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti