Cerca
  • Rocco Monaco

XYLELLA, L'IRA M5S CONTRO LA LEGA: "ERADICANO GLI ULIVI SECOLARI"



Il Senatore Lello CIAMPOLILLO - Va bene che la manovra è il "frutto di un lavoro di compromesso tra due forze profondamente diverse", ma nel maxiemendamento "si dà il via libera, senza alcun dibattito parlamentare, ad una norma di legge che autorizza l'eradicazione degli olivi secolari della mia Puglia" e questo è "un atto gravissimo, di inaudita slealtà politica, un atto arrogante di un ministro leghista che pensa di venire a dettare legge in Puglia e di distruggere il nostro patrimonio ambientale per soddisfare gli interessi illeciti dei soliti noti". Tuona così da facebook Lello Ciampolillo, senatore pugliese M5S in prima linea contro le operazioni di eradicazione di ulivi infetti da xylella, per la scienza necessarie per impedire l'ulteriore estensione del contagio.

"Cosa c'entrano i nostri olivi con la legge di bilancio? Chi ha fatto questa furbata dovrebbe solo vergognarsi- insiste Ciampolillo- il ministro leghista dell'Agricoltura, non più tardi di qualche giorno fa, aveva annunciato un dibattito parlamentare sull'argomento", prosegue scagliandosi contro Gian Marco Centinaio, ma "comprendo che si abbia paura del confronto, specie quando gli argomenti sono deboli come quelli portati avanti da chi pensa di risolvere il problema della xylella tagliando centinaia di migliaia di alberi, in gran parte sanissimi".

0 visualizzazioni