OSTUNI: NUOVO SERVIZIO PER IL RILASCIO PARERI TECNICI SUGLI INTERVENTI NEL PIANO IDROLOGICO



Il Comune di Ostuni ha attivato presso il settore Urbanistica la procedura interna per il rilascio dei pareri tecnici nell’ambito dei procedimenti edilizi per interventi ricompresi nel Piano di Assetto Idrologico (PAI) in cui ricade parte del territorio comunale.


Con Delibera di Giunta Comunale n. 190 del 2020, al fine di snellire il procedimento di rilascio dei titoli abilitativi edilizi assoggettati ai vincoli del PAI, si è stabilito di procedere all’ esercizio della delega prevista dall’art. 4 della Legge Regionale n. 19 del 2013 e, con successivo avviso pubblico, si sono individuate le figure professionali, esperte in materia di prevenzione del rischio idraulico e geomorfologico, che supporteranno l’Ufficio Urbanistica per una più celere evasione dei procedimenti.


Per Ostuni l’iniziativa avviata è un importante passo in avanti nella semplificazione dei procedimenti ediliziriferisce il Sindaco Guglielmo Cavallo - che eviterà a molti cittadini e professionisti lunghi tempi di attesa per acquisire i pareri di competenza dell’Autorità di Bacino (AdB) che resterà interessata nel procedimento per i soli casi non oggetto di delega.”

L’esercizio della delega si inserisce in un programma più ampio di attività di aggiornamento e informatizzazione degli strumenti urbanistici e di razionalizzazione del procedimento edilizio.


Presso gli uffici dell’Autorità di Bacino – dice l’assessore all’urbanistica Eliana Pecere - abbiamo inviato i progetti realizzati nel corso degli ultimi anni rivolti alla riduzione del rischio idraulico al fine di ridefinire le perimetrazioni del PAI sul territorio di Ostuni e di adeguarle allo stato di fatto, con conseguente aggiornamento degli shapefile da pubblicare anche nel Sistema Informativo Territoriale dell’Autorità di Bacino e nel SIT Ostuni.”


Fermo è l’obiettivo di potenziare gli uffici con personale tecnico così come deliberato nel piano occupazionale con l’inserimento di ulteriori 2 unità a tempo determinato.

Inoltre, sono stati approntati tutti i documenti per aderire all’iniziativa del MISE per il potenziamento degli uffici tecnici per far fronte alle pratiche relative al superbonus 110% e siamo in attesa del decreto governativo che ne disciplini le modalità operative.

16 visualizzazioni0 commenti