Mercato Concorso: grande successo per la 63ma edizione


Si è chiusa con un bilancio estremamente positivo, la 63ma edizione del Mercato Concorso del cavallo Murgese e dell'Asino di Martina Franca, specializzata promossa e organizzata dall'Anamf con il patrocinio di Comune, Regione, Ministero alle Politiche Agricole e Camera di Commercio. Ottimi riscontri, sia sotto l'aspetto delle presenze, sia dal punto di vista dei risultati ottenuti in termini economici dagli allevatori. Nel corso della quattro giorni andata in scena nella cornice del Foro Boario di contrada Ortolini tanti sono gli esemplari del cavallo murgese, acquistati dalle delegazioni di allevatori giunti sia da ogni parte d'Italia (soprattutto da Emilia Romagna, Triveneto e Lombardia), sia dall'estero (Germania, Svizzera, Francia e Austria).

Successo anche per gli Asini di Martina Franca, a conferma del prestigio e dell'importanza che il "Martina Franca" ricopre ormai nel panorama della zootecnia mondiale. "Goldwin di Vallenza" (nella foto in basso ) è stato eletto "Campione assoluto" per la sua morfologia "moderna e sportiva". Una doppia vittoria per l'allevatrice crispianese Pasquina Netti, proprietaria anche di "Lucero Edith di Vallenza" confermatosi per il secondo anno consecutivo campione assoluto per Funzionalità. L'allevamento della famiglia Ricci-Netti di Vallenza (nella foto in alto) si è quindi aggiudicato il premio per il miglior allevamento in questa 63ma edizione del Mercato Concorso.

"Libero", di proprietà dell'allevatrice mottolese Rosa Intini, si è classificato miglior Asino di Martina Franca. Per i Murgesi, dopo il primo posto assoluto nella categoria 30 mesi assegnato a "Mosè di Giannini di Sopra", dell'allevatore nocese Cosimo Amatulli, campionessa assoluta della razza e della categoria 30 mesi si è laureata "Manila" dell'allevatore nocese Michele Mansueto. Vincitrice, invece, della categoria dai tre ai sette anni, "Londra di Giannini di Sopra", anche in questo caso di un allevatore nocese, Vanni Saponari. Novità importante di quest'anno, tre donne inserite per la prima volta nello staff dei giudici della specializzata: la mottolese Rosalba D'Onghia, funzionario della Regione Puglia, la tarantina Mariarosaria Manfredonia, medico veterinario e la crispianese Aurelia Ricci, studentessa di Economia.

11 visualizzazioni
 
 
 
 
 
 

©2015 designed and created  Carone Francesco