MARTINA FRANCA - UNA GIORNATA SENZA RIFIUTI: CONTEST SULL'AMBIENTE PER GLI STUDENTI DELLA CITTA'



In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), che si celebra in tutta Europa dal 21 al 29 novembre, il Comune di Martina Franca - Assessorato all’Ambiente in collaborazione con le associazioni ambientaliste Legambiente Valle d’Itria, WWF Trulli e Gravine e Plasticfree, mira a coinvolgere le Scuole primarie e secondarie di primo grado della Città in un contest interamente dedicato all’Ambiente.

Nel riprendere il cammino per la stesura del Manifesto verde di Martina Franca, la carta condivisa che racchiuda gli impegni concreti per la sostenibilità della nostra comunità, agli studenti martinesi viene proposto di approfondire, in modo semplice e coinvolgente, la tematica della riduzione della produzione dei rifiuti. Gli allievi delle scuole primarie dovranno (in gruppo classe) realizzare un disegno o un opera grafica, con tecnica libera, per sensibilizzare gli adulti sulla riduzione dei rifiuti. Per gli alunni delle scuole secondarie, invece, la sfida sarà individuare il maggior numero di imballaggi sostenibili. Per fare questo si avvarranno dell’app “Riciclario”, realizzata da una società di Martina Franca.

L’obiettivo è quello di aiutare i giovani cittadini ad acquisire una maggiore consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente. L’accento è quindi su come ogni attore della società – compresi i singoli cittadini – possa, in modo creativo, contribuire a ridurre i rifiuti in prima persona e a comunicare questo messaggio d’azione agli altri.

Devo ringraziare le Scuole, alcune delle quali ci hanno già comunicato la loro adesione e le associazioni ambientaliste che hanno voluto darci una mano in questo percorso, per loro Giovanni Palmisano (Legambiente Valle d’Itria ), Gianni Grassi (WWF Trulli e Gravine), Emmanule Semeraro (Plasticfree) . Il tempo che viviamo non ci permette di guardare al futuro e fa passare in secondo piano tutto ciò che non sia contingibile. Purtroppo però il Coronavirus, come tanti cittadini stanno provando sulla loro pelle in questi giorni, non spazza via gli altri problemi esistenti. Anche quello della limitatezza delle risorse del Pianeta è uno di questi e anche in questi giorni, nonostante tutto sia così surreale dobbiamo sforzarci di “gettare il cuore oltre l’ostacolo” e adoperarci per dare il nostro contributo per l’ambiente.” – dichiara l’Assessore all’Ambiente ed Ecologia Valentina Lenoci.

Indipendentemente dall’esito della competizione tuti gli alunni riceveranno un premio di partecipazione. Le opere realizzate dagli studenti delle elementari saranno esposte nel corso di una mostra che si svolgerà a Palazzo Ducale nella prossima primavera.

Per le scuole che si aggiudicheranno il primo posto, secondo i criteri previsti dai bandi, riceveranno in premio un erogatore di acqua depurata, come quelli già installati da diversi mesi a Palazzo Ducale per ridurre la produzione di plastica usa e getta.

21 visualizzazioni0 commenti
 
 
 
 
 
 

©2015 Video M Italia