MARTINA FRANCA: CONSERVA: “FILE E DISAGI AL CUP DA RISOLVERE SUBITO”


Il consigliere regionale chiama in causa il direttore generale dell’Asl ionica

Di seguito le dichiarazioni del Consigliere Regionale Giacomo Conserva

“Quello che sta accadendo al Cup di Martina Franca è davvero inaccettabile oltreché insostenibile. Da giorni, purtroppo, assistiamo a lunghe code e attese per accedere agli sportelli del servizio di anagrafe sanitaria e usufruire dei servizi erogati, in particolare quello relativo alla scelta di un nuovo medico di medicina generale o di un nuovo pediatra. La situazione oramai è divenuta intollerabile anche perché ad attendere per ore in fila sono soprattutto anziani”. Questo è il commento del consigliere regionale Giacomo Conserva, componente della III Commissione Sanità della Regione Puglia.

“Attualmente – continua Conserva - il servizio di anagrafe sanitaria presso il Cup di Martina Franca è attivo per soli tre giorni a settimana, solo per due ore e mezza al giorno e per un massimo di 30 utenti. Un calendario insufficiente per rispondere in maniera adeguata alle istanze dei cittadini. Basti pensare che qualche ora prima dell’apertura degli uffici all’esterno sono stazionate decine e decine di persone nella speranza di usufruire dei servizi e con il serio rischio di attendere il proprio turno e non riuscire ad entrare al Cup per via del raggiungimento del numero massimo di accessi”.

“Serve un intervento immediato e concreto per risolvere questa situazione di pesante disagio che grava sugli utenti da tempo. Ho scritto una nota al direttore generale dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco, per denunciare questa indegna e intollerabile condizione e, soprattutto, per chiedere di ampliare il servizio attraverso un maggior numero di ore di apertura al pubblico al fine di garantire un servizio territoriale efficiente e decoroso” ha concluso il consigliere regionale Giacomo Conserva.


277 visualizzazioni0 commenti