MARTINA F.: 2 SENTENZE ATTESTANO LA LEGITTIMITA' DELL'AZIONE DEL COMUNE NELL'INTERESSE DEI CITTADINI

Due sentenze attestano la legittimità dell’azione amministrativa del Comune svolta nell’interesse dei cittadini

Sono state depositate oggi due sentenze che, nell’attestare la piena legittimità dell’azione amministrativa del Comune di Martina Franca, definiscono vicende che hanno riguardato in un caso una stazione di servizio in viale Alcide De Gasperi e nell’altro un’area in via Pietro del Tocco.

Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello proposto da una società petrolifera contro il diniego del Comune di Martina Franca di concessione in sanatoria di un’area per la realizzazione di un impianto di distribuzione di carburanti. Nella sentenza vengono riconosciuti la “rilevanza dei valori in gioco (salute e sicurezza della circolazione)”, tutti “i profili di rischio connessi all’apertura dell’impianto su suolo pubblico” e la prevalenza “degli interessi pubblici primari rispetto all’interesse economico dell’appellante”, ossia le motivazioni alla base dei provvedimenti di questa Amministrazione in relazione alla questione della stazione carburanti in viale De Gasperi. Giunge così a conclusione una vicenda iniziata nel 2004.

In un altro giudizio, il TAR di Lecce ha respinto il ricorso, ritenendolo “irricevibile, in quanto tardivamente proposto”, presentato da una società immobiliare che, lamentando un colpevole ritardo del Comune nella conclusione di una pratica edilizia, aveva richiesto un ingente risarcimento del danno. Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia – Sezione di Lecce, pur affermando che “il ricorso è irricevibile”, lo ha, comunque, ritenuto “infondato nel merito” in quanto “il Comune non avrebbe comunque potuto rilasciare il titolo edilizio richiesto dalla ricorrente” stante la destinazione urbanistica impressa all’area interessata, ubicata in via Pietro del Tocco.

L’Amministrazione ha realizzato un parcheggio e un’annessa area giochi per i bambini, nell’area in questione, assicurandone la pubblica fruizione.

In entrambi i giudizi sono state accolte le argomentazioni del Comune di Martina che era rappresentato e difeso dagli avvocati Olimpia Cimaglia e Gabriella De Giorgi Cezzi.

sentenza consiglio di stato 11 aprile
.pdf
Download PDF • 109KB
sentenza tar lecce 11 aprile
.pdf
Download PDF • 391KB

74 visualizzazioni0 commenti