GRANDE SUCCESSO PER IL LIBRO "NON SIAMO RAZZISTI MA E' MEGLIO VIGILARE" DI ADRIANO D'ALTRI



Le pagine raccontano l'intreccio di storie che fungono da pretesto per riflettere sul sentimento dello "stare insieme". Un'emozione prosociale, messa in discussione dal razzismo 2.0, la cui forza consiste nell'indossare gli abiti del senso comune, propri di chi dice "non sono razzista ma...", lo scenario si è complicato per l'irrompere di un fattore inaspettato, il coronavirus, che, se da una parte ha stravolto il ritmo iniziale nella narrazione, dall'altra ha consentito un punto di vista inedito per osservare più da vicino lo sviluppo delle dinamiche relazionali in condizioni di stress.

15 visualizzazioni
 
 
 
 
 
 

©2015 designed and created  Carone Francesco