top of page
Ancora 1

Gorgoni: Facciamolo tutti, quarta edizione della campagna anti Hiv

Torna per il quarto anno consecutivo la campagna di comunicazione per la prevenzione e la sensibilizzazione sull’ Hiv e sulle malattie sessualmente trasmissibili. Dopo il successo dell’iniziativa musicale del 2022, anche quest’anno #Facciamolotutti sarà presente nei principali festival dell’estate pugliese con una novità molto importante: sarà infatti possibile eseguire il test Hiv in maniera gratuita e anonima e avere immediatamente il risultato. Alla presentazione dell’edizione 2023 di #Facciamolotutti hanno partecipato Giovanni Gorgoni, direttore generale dell’Agenzia Regionale strategica per la Salute ed il Sociale della Regione Puglia, mentre per il Dipartimento di Prevenzione della Regione Puglia sono intervenuti Benedetto Pacifico e Antonella Caroli. Presenti, inoltre, Sergio Lo Caputo, presidente SIMIT Puglia e Basilicata e clinica malattie infettive A.O.U. Policlinico Foggia, Antonio Messina, Ceo di Sanitanova, e Nick Difino, direttore artistico ed autore della campagna di comunicazione di #Facciamolotutti (realizzata con la collaborazione di Sanitanova e il contributo non condizionante di Gilead). Sono intervenuti in diretta video Annalisa Saracino, professore ordinario del Dipartimento di Medicina di Precisione e Rigenerativa dell’Università di Bari, e Gemma Saccomanni, senior director Public Affairs presso Gilead Sciences. ANLAIDS Onlus Nazionale, Big Film Fest, Cama Lila, NPS Puglia, ALA Onlus, ASA Onlus: il punto di vista delle associazioni di categoria su tematiche quali vivere con l’HIV, PREP, Adolescenti e sesso, il ruolo della scuola “Questa è un’abitudine che si rinnova – è il commento di Giovanni Gorgoni - un’ottima abitudine perché va nel solco della promozione della salute su un tema che si dimentica sempre più spesso, paradossalmente grazie alla medicina. La medicina ormai consente di controllare le positività di Hiv, però pensiamo che ne siamo indenni e che, quindi, il pericolo è passato. Fare il test è un’ottima abitudine per anticipare i tempi o semplicemente per fugare dei rischi che poi sono possibili. L’altra cosa positiva è che si associa l’iniziativa anche a eventi di allegria, di musica, non lo associamo al clima asettico o freddo di un ambulatorio o di un reparto. Quella della promozione della salute diventa sempre più un mestiere che ha bisogno di strumenti, di linguaggi sofisticati quanto quelli che utilizzano i medici in reparto o in sala operatoria”. Dopo il successo della prima tappa, sabato 17 giugno al Medimex di Taranto, la campagna di comunicazione continua con altre 4 tappe: • Trani 27 giugno, Locus - Simply Red • Ostuni 2 luglio, Sherocco - Festival LGBTQ+ • Bari 11 luglio, Locus - Sigur Ros • Locorotondo 5 agosto, VIVA! - Bonobo Per tutti gli interessati ci sarà la possibilità di fare gratuitamente il test HIV prima del concerto presso lo stand informativo con personale dedicato e qualificato di Medici con l'Africa CUAMM. I DATI Nel corso del 2021 in Italia sono state segnalate 1.770 nuove diagnosi di infezione da HIV pari a un’incidenza di 3 nuove diagnosi ogni 100.000 residenti. Dal 2012 si osserva una diminuzione delle nuove diagnosi HIV, che appare più evidente dal 2018, con un declino ulteriore negli ultimi due anni: va precisato però che che nel 2020 e nel 2021 la sorveglianza delle nuove diagnosi di infezione da HIV e il Registro Nazionale AIDS hanno risentito dell’epidemia da COVID-19. L’Italia, in termini di incidenza delle nuove diagnosi HIV, nel 2021 si colloca al di sotto della media stimata nei Paesi dell’Unione Europea (4,3 casi per 100.000 residenti). Le persone che hanno scoperto di essere HIV positive nel 2021 erano maschi nel 79,5% dei casi. L’età mediana era di 42 anni per i maschi e 41 per le femmine. L’incidenza più alta è stata osservata tra le persone di 30-39 anni (7,3 nuovi casi ogni 100.000 residenti) e 25-29 (6,6 nuovi casi ogni 100.000 residenti); in queste fasce di età l’incidenza nei maschi è 3-4 volte superiore a quella delle femmine. Nel 2021 più di 1/3 delle persone con nuova diagnosi HIV ha scoperto di essere HIV positivo a causa della presenza di sintomi o patologie correlate all’HIV ed è aumentata la proporzione di persone con nuova diagnosi di AIDS che scopre di essere HIV positiva nei pochi mesi precedenti la diagnosi di AIDS. Alla luce di questi dati risulta quindi fondamentale continuare a parlare di HIV e di MST per sensibilizzare la popolazione italiana, in particolar modo i più giovani, la fascia più colpita da queste patologie. Fonti: 1. Sistema di Sorveglianza HIV nazionale, ECDC/WHO. HIV/AIDS Surveillance in Europe 2022-2021. 2. Notiziario dell’ISS (volume 35 - numero 11 2022) - Aggiornamento delle nuove diagnosi di infezione da HIV e dei casi di AIDS in Italia al 31 dicembre 2021 IL PROGETTO Il progetto #Facciamolotutti nasce nel 2020 con una pagina web informativa, il coinvolgimento dell’influencer pugliese Lo Zar e l’invito a fare il test Hiv e a postare una foto sui social. La prima edizione della campagna mise in evidenza l’esigenza di avere informazioni di dettaglio: i visitatori della pagina di progetto furono 7mila mentre la campagna sociale ottenne 10mila like e commenti. L’edizione 2021 della campagna #Facciamolotutti si rivolse alle scuole: furono realizzate 9 videopillole sugli hot topics dell’HIV con i volti di 4 ragazzi delle scuole superiori pugliesi che sono diventati testimonial della campagna e della giornata di prevenzione e sensibilizzazione nei licei classici e scientifici pugliesi. Le videopillole sono state pubblicate sul sito di progetto e divulgate sulle pagine social dai testimonial e dagli stessi ragazzi tramite repost sui loro profili social. La videopillola più cliccata è stata quella relativa a “Come si trasmette l’Hiv” (13.690 visualizzazioni). L’edizione 2022 della campagna #Facciamolotutti ha incontrato la musica: sono stati organizzati stand informativi in occasione di 4 importanti festival estivi: Medimex, Viva!, Cinzella, Locus. I numeri raccontano un'iniziativa di successo: 50mila persone raggiunte durante l’evento, 20mila persone raggiunte con i post e i video pubblicati sui canali social, 2mila km percorsi in tutta la Puglia. Nell’edizione 2023 la novità è rappresentata dalla possibilità di eseguire il test che è anonimo e gratuito: i risultati sono forniti immediatamente grazie alla collaborazione di medici volontari e in caso di positività viene attivato un servizio di presa in carico e di gestione presso il centro di riferimento più vicino alla residenza. PARTNERSHIP - SIMIT - ARESS Puglia - Assessorato e Dipartimento Salute Regione Puglia - Osservatorio Epidemiologico - Puglia Sound - Anlaids onlus - Medici con l'Africa CUAMM

link dichiarazione Gorgonihttp://rpu.gl/PN8sh

link dichiarazione Lo Caputo http://rpu.gl/dM9qX link dichiarazione Difino http://rpu.gl/paxn8 link immagini copertura http://rpu.gl/eBbFj

--

Se non vuoi continuare a ricevere le comunicazioni informative dell’Ufficio stampa della Giunta della Regione Puglia, puoi scrivere una e-mail con oggetto CANCELLAMl all'indirizzo serviziostampa.gr@regione.puglia.it



6 visualizzazioni0 commenti

Kommentare


Ancora 2
Ancora 3
Ancora 4
Ancora 5
Ancora 6
Ancora 7
bottom of page