GINOSA (TA): ARRESTO PER ATTI PERSECUTORI, MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, DANNEGGIAMENTO E RESISTENZA


Nella serata di ieri 2 novembre, i Carabinieri della Stazione di Ginosa, hanno arrestato nella flagranza di reato di atti persecutori, maltrattamenti in famiglia, danneggiamento e resistenza a Pubblico Ufficiale R.F., 76enne del posto, già noto alle Forze dell’ Ordine.

Già nel corso della mattinata, i Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione dove abita la moglie in quanto il predetto voleva entrare, contro la volontà della stessa, battendo un bastone contro una finestra al fine di farsi aprire la porta. L’intervento dei militari ha fatto desistere l’uomo che, invitato ad allontanarsi, andava via.

Nella serata, durante il servizio di pattuglia, i militari transitando avanti l’abitazione, hanno notato nuovamente R.F. che, con un bastone, stava rompendo la tapparella della finestra della cucina per accedervi, ma veniva bloccato e disarmato.

Allo stesso è stata contestata anche la resistenza a pubblico ufficiale per aver aizzato contro i militari il suo cane meticcio, neutralizzato dal servizio veterinario dell’ ASL intervenuto sul posto, ovvero cercando di divincolarsi dai militari che procedevano.

L’ arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari come disposto dalla Autorità Giudiziaria.

18 visualizzazioni0 commenti