FLAVIO MARIA ROSETO E' IL NUOVO DIRETTORE GENERALE DELL'ASL DI BRINDISI

Cambio ai vertici della Asl di Brindisi: Flavio Roseto subentra a Giuseppe Pasqualone

Si chiude ufficialmente l'esperienza di Giuseppe Pasqualone alla guida dell'Asl di Brindisi: al suo posto, subentra come nuovo direttore generale Flavio Roseto, già amministratore unico di Sanitaservice, la società in house dell'azienda sanitaria. Oggi, 16 febbraio, il passaggio di consegne.

Pasqualone ha salutato il personale, dagli operatori sanitari agli amministrativi: andrà al Policlinico Riuniti di Foggia in qualità di commissario.

"La Asl di Brindisi - ha detto Pasqualone - in questi sette anni ha migliorato numerosi indici di valutazione della performance riguardanti sia le prestazioni erogate in ospedale che quelle sul territorio. Abbiamo incentivato la medicina di prossimità grazie all’aumento degli accessi in assistenza domiciliare integrata per decongestionare l’attività ospedaliera. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato per raggiungere questi risultati e ci hanno consentito di gestire al meglio l'emergenza sanitaria. Tra questi c'è sicuramente Flavio Roseto che ho avuto modo di conoscere alla guida della Sanitaservice, dove ha dimostrato di avere grandi competenze e qualità, indispensabili per svolgere il delicato compito per il quale è stato scelto. Un ringraziamento particolare - ha detto ancora - va al mondo del volontariato che ci è stato d'aiuto con l'impegno solidale dei singoli e dei gruppi e con le costanti donazioni di apparecchiature che hanno arricchito i nostri servizi".

Pasqualone ha ricordato che “per l'edilizia sanitaria, agli ospedali di Brindisi, Francavilla Fontana e Ostuni sono stati destinati in totale oltre 59 milioni di euro in cinque anni, dal 2016 al 2021, utilizzando finanziamenti come Por e Fesr e fondi propri di bilancio. La stessa logica è stata usata per gli investimenti in edilizia sanitaria sul territorio a cui sono andati circa 43 milioni di euro. Quasi 28 milioni di euro, invece, sono stati destinati a ospedali e territorio per l'acquisto di nuovi macchinari, dall’acceleratore lineare agli angiografi, dalla Tac alla risonanza magnetica. Inoltre, siamo orgogliosi che la società di revisione Ernst & Young spa abbia certificato il bilancio aziendale del 2020. Un risultato di squadra che può essere vantato da poche aziende sanitarie pubbliche sia nello scenario regionale che in quello nazionale".

Il nuovo direttore generale Flavio Roseto ha voluto "ringraziare il presidente Michele Emiliano e la Giunta regionale. Farò del mio meglio - ha detto - per incontrare le attese di chi è interessato alla sanità locale, i cittadini per primi, che sono coloro a cui ogni scelta, direttamente o indirettamente, deve guardare. Ringrazio, inoltre, il direttore Giuseppe Pasqualone per la fiducia che mi ha accordato nel tempo, confermandomi alla guida della Sanitaservice di Brindisi: a lui vanno i miei migliori auguri di buon lavoro per il nuovo e prestigioso incarico. Voglio ringraziare anche i lavoratori della Sanitaservice che sono stati co-protagonisti della crescita qualitativa della Società e dei risultati raggiunti, specie, ma non solo, nel contrasto alla pandemia. Il nostro obiettivo è tornare alla normalità e per le sfide che ci attendono so di poter contare sul personale della Asl che ha sempre dato prova di grande professionalità. Inoltre, fondamentale continuerà ad essere il supporto della Sanitaservice”.



Dottore commercialista, iscritto nel registro dei revisori legali, dal 26 aprile 2012 al 15 febbraio 2022 ha ricoperto la carica di Amministratore unico della Sanitaservice di Brindisi, Società in house della Asl. Dal 1995 si occupa di sanità: ha curato, tra l'altro, il progetto di aziendalizzazione della Asl di Lecce. Laureato con lode in Scienze economiche e bancarie nell'Università di Lecce, ha conseguito il Master in Business Administration alla Profingest di Bologna; il Master di II livello in Management sanitario della LUMAS di Lecce; il diploma del Corso di Alta Formazione in materia di sanità pubblica e di organizzazione e gestione sanitaria nell'Università degli Studi del Molise di Campobasso; il diploma del Corso di formazione manageriale per direttore generale, direttore sanitario e direttore amministrativo delle Aziende ed Enti del Sistema sanitario della LUM di Casamassima (Bari) e, sempre alla LUM, il Master di II livello in Diritto, Economia e Management delle Aziende Sanitarie (DEMAS). Roseto è inserito nell’elenco nazionale dei componenti degli Organismi indipendenti di valutazione della performance ed è iscritto nell’Albo regionale dei direttori generali ASP (Aziende pubbliche per i servizi alla persona) della Puglia. È stato presidente e componente di Organismi e Nuclei di valutazione di aziende sanitarie ed enti locali, tra cui Asl di Lecce, Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza e Istituto per i Servizi alla Persona per l’Europa di Lecce. È docente delle discipline di “Management sanitario”, “Controllo di gestione”, “Organizzazione aziendale” e “Pianificazione strategica” in numerosi corsi di specializzazione organizzati da enti di formazione. Dopo averne curato l’apertura, dal 1997 al 2002 è stato direttore amministrativo e responsabile Controllo di gestione della Casa di Cura “Città di Lecce”, struttura ospedaliera privata di alta specialità che fa parte del Gruppo “Villa Maria” di Lugo (Ravenna). Inoltre, è stato amministratore delegato del Consorzio Prontosanità; area manager della Enco spa di Verona, società di consulenza e di informatica per la Sanità e la Pubblica amministrazione; amministratore delegato e presidente della Lupiae Servizi spa di Lecce (Società in house del Comune di Lecce). Ha svolto il ruolo di direttore operativo delle Residenze sanitarie assistenziali di San Nicandro Garganico e Troia (Foggia) e di Andria (Bt), appartenenti al Consorzio San Raffaele di Roma.

13 visualizzazioni0 commenti