FAREAMBIENTE CAROVIGNO/OSTUNI: "SI' AL TURISMO DI LUSSO, MA NEL RISPETTO DEL PAESAGGIO"

Il presidente del laboratorio verde Jacopo Russo esprime le proprie considerazioni sull’investimento del lusso targato Four Seasons e di quello del gruppo Lmvh



OSTUNI- “Il Laboratorio Verde di FareAmbiente Carovigno/Ostuni, attento alle dinamiche di salvaguardia e tutela del territorio accoglie di buon grado sia la notizia di qualche giorno fa relativa alla costruzione di un resort di lusso targato Fours Seasons, sulla costa ostunese in località Creta Rossa, sia quella secondo cui il celebre marchio Louis Vuitton abbia deciso di creare in contrada Taverne, sempre in agro di Ostuni, venti suite”.

Sono le parole del presidente di FareAmbiente laboratorio Carovigno/Ostuni Jacopo Russo dopo aver appreso che lo stesso Bernard Arnault, proprietario del gruppo del lusso Lvmh, riconosciuto ai più col marchio Louis Vuitton, ha personalmente visionato la struttura Masseria Le Taverne, acquisendone la proprietà.

“FareAmbiente guarda con interesse a questi investimenti importanti e determinanti in chiave turistica sul territorio, salvo che il tutto si svolga in ossequio al rispetto del territorio e dei regolamenti” precisa Jacopo Russo. “La Puglia, specie, la nostra area che va dall'Alto Salento alla Valle d'Itria non è nuova all’arrivo di importanti investitori e buyers che da più di dieci anni stanno puntando su una realtà che si dimostra turisticamente in forte ascesa.

Gli investimenti, che porterebbero senza alcun dubbio benessere e lavoro, devono farsi nel rispetto e nella salvaguardia dell'ambiente e del paesaggio, perché il turismo, se ben attuato in chiave sostenibile dal punto di vista ambientale, non può che rappresentare il futuro per l’economia dell'intera Puglia” conclude il presidente di FareAmbiente, Jacopo Russo, augurandosi che ulteriori buyers possano decidere di investire sul territorio rivalutando le tante masserie e palazzi nelle cittadine dalla Valle d’Itria all’Alto Salento.