COVID, CGIL,CISL,UIL PUGLIA: SOTTOPORRE A VACCINO OPERATORI DEL SETTORE AMBIENTALE

Il comparto è stato inserito dal Governo nella lista dei servizi essenziali



FP Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti di Puglia chiedono alla Regione di sottoporre a vaccinazione gli operatori del settore igiene ambientale: comparto che è stato, ed è ad oggi, ancora impegnato al mantenimento della salute pubblica e ad evitare l’aggravamento dell'emergenza sanitaria. Levigentinormecheregolamentanoil“PianoVaccinale”,precisanolesegreterie, evidenzianoche,findall’iniziodellapandemia,nellalistastilatadalGovernodelle attività per mantenere la produzione e il sostegno alla popolazione, sono stati considerati centrali i servizi essenziali, in cui si annoverano anche i servizi offerti dalle aziende e i lavoratori della raccolta e del trattamento dei rifiutiurbani.

Le esposizioni al rischio biologico del settore summenzionato sono fortemente aumentate, causa anche la raccolta dei rifiuti presso le abitazioni private, (Cfr. Rapporto Istituto Superiore Sanità del 14 marzo 2020) e, pertanto, ricorre la necessità di dover garantire la continuità operativa, soprattutto assicurando la massima condizione di salute e sicurezza degli operatori.

“Quanto prima un confronto di merito”, concludono i Segretari di categoria, “affinché si possa ricorrere urgentemente ad una campagna vaccinale anche per i lavoratori del settore dell’Igiene ambientale, inserendo questi ultimi esplicitamente nelle categorie di primario interesse collettivo”.

8 visualizzazioni0 commenti