COMANDO PROVINCIALE DEI CARABINIERI DI BRINDISI:VARI COMUNICATI STAMPA DEL 09/11/2021


Ceglie Messapica. Detiene in casa sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica, a conclusione degli accertamenti, hanno proceduto all’arresto di un 52enne del luogo, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. In particolare, durante la perquisizione dell’abitazione dell’uomo, i militari hanno rinvenuto 18 grammi di hashish, materiale per il confezionamento e la somma di 75 euro, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestato, concluse le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato rimesso in libertà.

Punto di contatto: Capitano Corvino.

San Vito dei Normanni. Commette atti persecutori: il Tribunale ordina la sua Custodia cautelare in carcere, arrestato.

In San Vito dei Normanni, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Brindisi nei confronti di un 50enne del luogo, a seguito degli atti persecutori che questi ha commesso in danno della ex compagna sin dal mese di agosto 2021. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Brindisi.

Punto di contatto: Capitano Corvino.

Fasano. Trovato in possesso di oltre 70 grammi di marijuana, arrestato.

In Fasano, i Carabinieri della locale Compagnia – Nucleo Operativo e Radiomobile, a conclusione degli accertamenti, hanno proceduto all’arresto di un 20enne del luogo, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. Il giovane, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Fasano per analogo pregresso reato, nel corso di una perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso, complessivamente, di circa 78 grammi di marijuana e di materiale per il suo confezionamento, il tutto sottoposto a sequestro. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall'Autorità Giudiziaria.

Punto di contatto: Capitano Cicala.



12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti