top of page
Ancora 1

Comando provinciale Brindisi, servizio straordinario di controllo del territorio.

Servizio straordinario di controllo del territorio ad “alto impatto” per assicurare il regolare svolgimento delle festività ferragostane, effettuato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi dal pomeriggio di sabato 12 fino all’alba di stamane. Una persona arrestata, 13 deferite a piede libero per reati vari, 9 segnalate all’Autorità Amministrativa quali assuntori di sostanze stupefacenti, nonché 345 persone controllate, di cui 68 di particolare interesse operativo. Controllati 12 esercizi pubblici, elevate sanzioni amministrative. Nel complesso, i Carabinieri hanno eseguito diverse perquisizioni tra personali e domiciliari, controllato 212 autoveicoli e monitorato 48 individui in tutta la provincia sottoposti a misure cautelari e di prevenzione. Servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi, che hanno eseguito controlli preventivi della circolazione stradale con posti di controllo ad “alta visibilità” e cinturazioni di aree sensibili, attuati da pattuglie a saturazione di settore e mobili di zona. Il tutto orientato alla prevenzione e repressione dei reati e degli illeciti in genere, al fine di assicurare un elevato target di sicurezza. Il servizio è stato finalizzato anche ad assicurare una cornice di serenità ai cittadini che in considerazione della stagione estiva si riversano sui luoghi di aggregazione, nei locali pubblici e di intrattenimento e nelle piazze per seguire le varie manifestazioni. L’attività preventiva è stata altresì rivolta a scongiurare il triste fenomeno degli incidenti stradali, per fare riferimento a tutte quelle persone, soprattutto giovani, che hanno perso la vita sulla strada. Il dispositivo ha anche interessato le contrade rurali dove in passato sono stati rinvenuti autoveicoli e mezzi agricoli oggetto di furto, nonché refurtiva varia. In particolare: a Oria, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un “ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva con l’ammissione provvisoria al beneficio della detenzione domiciliare”, emesso dalla Procura Generale della Corte di Appello di Lecce nei confronti di un uomo che dovrà scontare la pena di 5 anni di reclusione per i reati di usura ed estorsione aggravata, commessi in Oria fra gli anni 2007 e 2008; nel territorio provinciale, i Carabinieri hanno deferito in stato di libertà 11 persone per guida in stato di ebbrezza alcolica riscontrate con un tasso alcolemico superiore al limite consentito, una per evasione dagli arresti domiciliari e una per porto di strumenti atti a offendere poiché trovata in possesso di un coltello a serramanico, sottoposto a sequestro. Riguardo all’attività di contrasto all’assunzione di sostanze stupefacenti sono stati segnalati all’Autorità amministrativa: - un 31enne di Latiano (BR), trovato in possesso di 0,5 grammi di cocaina; - un 25enne di Carovigno (BR), trovato in possesso di 0,4 grammi di cocaina; - un 42enne di San Vito dei Normanni (BR), trovato in possesso di 3,41 grammi di hashish; - un 18enne di Latiano (BR), trovato in possesso di 1,20 grammi di hashish; - un 19enne di Carovigno (BR), trovato in possesso di 0,7 grammi di hashish; - un 45enne di Carovigno (BR), trovato in possesso di 0,4 grammi di hashish; - un 22enne di Erchie (BR), trovato in possesso di 0,7 grammi di marijuana; - un 21enne di Latiano (BR), trovato in possesso di 0,7 grammi di marijuana; - un 19enne di Carovigno (BR), trovato in possesso di uno spinello già confezionato contenente marijuana. Tutto lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Complessivamente sono stati controllati 212 automezzi e 345 persone, di cui 68 di particolare interesse operativo, e monitorato 48 individui sottoposti a misure cautelari e di prevenzione, eseguite diverse perquisizioni, controllati 12 esercizi pubblici ed elevate contravvenzioni al Codice della Strada.



10 visualizzazioni0 commenti

Comentários


Ancora 2
Ancora 3
Ancora 4
Ancora 5
Ancora 6
Ancora 7
bottom of page