Cerca
  • Redazione Video M Italia

Ceglie: la 'Festa di Santa Cecilia', suggestivo preludio del Natale


Si è svolta, presso la Piazza Coperta – Condominio Commerciale, la prima edizione della “Festa di Santa Cecilia”. Per l’occasione sarà presentato il vino degli “Orti Urbani” del Municipio “Terra Meje” edizione 2018, prodotto con l’uva del vigneto degli Orti Urbani del Municipio di Ceglie Messapica, la “Città degli Orti”. Il suo nome è ispirato all’opera del noto poeta dialettale cegliese Pietro Gatti. Una coltivazione portata avanti con un progetto sociale che, grazie alle sapienti mani di Angelo Maci, enologo e Presidente di Cantine Due Palme, ha dato vita ad un vino che fa bene al cuore e all’anima. Un vino fuori dal Comune...

Sono intervenuti alla cerimonia : Antonello Laveneziana, Assessore agli Orti Urbani, Mariangela Leporale Assessore alle Attività Produttive; i ragazzi del Gruppo “Portatori Di Gioia” e della Casa per la Vita “Don Andrea Gallo” (Coop. Soc. Se Puede); le associazioni CreAttivaMente, L’8 Volante, Aias; i ragazzi del Centro Arcobbaleno; Maria Clara Bellanova e Vito Dematteis dell’omonima Azienda; Assunta De Cillis, Direttore Generale “Cantine Due Palme”; Angelo Maci, Enologo e Presidente “Cantine Due Palme”; Luigi Caroli, Sindaco di Ceglie Messapica.

Antonella Bellanova e Vincenzo Suma hanno declamato alcuni versi della famosa poesia di Pietro Gatti “A terra meje” che ha ispirato il nome del vino.




Suggestivo, il momento di ringraziamento per tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo importante progetto sociale.


Al termine una degustazione con pettole, prodotti tipici e vino a cura delle attività del mercato coperto.

Allieterà la serata la “Bassa Banda di Natale” a cura dell’Associazione Giovani Musicisti “A. Amico”.











29 visualizzazioni