BRINDISI, FURBETTI DEL VACCINO?

ispezione dei carabinieri del Nas al "Perrino"



I carabinieri del Nas di Taranto hanno effettuato una ispezione presso l’ospedale Perrino di Brindisi per far luce sulla vicenda riguardante la somministrazione di vaccini anti Covid alle persone che non rientravano nella fascia di priorità, sulla base del protocollo stabilito dal sistema sanitario nazionale. Come riporta il sito di informazione Brindisi Report, l’anomalia era stata segnalata nei giorni scorsi tramite una lettera indirizzata alla direzione generale dell’Asl Brindisi da parte del presidente dell’Ordne dei medici di Brindisi, Arturo Oliva".

Ma com’è possibile che 40 persone si siano di fatto intrufolate nell’ambulatorio per la vaccinazioni dell’ospedale Perrino? “Se ci sono state condotte dettate dalla malafede ci sarà un procedimento disciplinare, come dovere da pubblica amministrazione. Dopo aver sentito qualcuno, sembra ci sia stato un errore nell’utilizzo di chat che non erano molto aggiornate, perché contenevano il nominativo di qualche medico in pensione e si è diffusa così la voce di andare al Perrino a vaccinarsi. Poi potrebbe essere successo che qualcuno abbia chiamato anche l’amico”.


15 visualizzazioni0 commenti
 
 
 
 
 
 

©2015 Video M Italia