APULIA FILM COMMISSION, FDI: SILENZIO SOSPETTO DI EMILIANO


di seguito la dichiarazione congiunta del gruppo regionale di Fratelli d’Italia a margine della Seconda Commissione dove è stata audita la presidente Simonetta Dellomonaco.

SILENZIO SOSPETTO DI EMILIANO, MA COME E’ POSSIBILE CHE POTEVA NON SAPERE I FATTI DENUNCIATI DALLA PRESIDENTE DELLOMONACO?


“Dopo nove mesi di audizioni sulla situazione all’interno dell’Apulia Film Commission (AFC) – vale a dire nove mesi nei quali abbiamo ascoltato un ‘tutto contro tutti’, nel silenzio assordante del presidente Emiliano, primo responsabile di ci? che sta accadendo nella Fondazione - non potevamo non condividere la decisione (presa all’unanimità in Seconda Commissione) di trasmettere alla Procura della Repubblica di Bari e alla Procura della Corte dei Conti Puglia tutti i documenti che abbiamo acquisito in questi mesi, ma soprattutto la relazione (datata primo settembre scorso) che ha depositato la presidente dell’Afc, Simonetta Dellomonaco, audita oggi. Non è un lavarsene le mani, non è un atteggiamento pilatesco, ma continuare ad ascoltare in modo dettagliato fatti che potrebbero avere ben altre connotazioni, ben diverse dalle divergenze politiche e gestionali che pur ci possono essere all’interno di un ente, ci rendeva di fatto complici non solo di eventuali reati penali o amministrativi, ma dello sfascio in atto nella Fondazione, dove la paralisi e il fallimento di ogni iniziativa – a detta della presidente – è totale.


10 visualizzazioni0 commenti